Feed Gusto, notizie dal mondo dei prodotti tipici italiani, formaggi, vini e altri gustosi prodotti della cucina

Al via il “turismo lento”

bicicletta.jpg

E’ stato inaugurato a Verona Porta Nuova, dai sindaci delle Città del Vino, il primo “treno del vino”, che ha dato il via ad un grande progetto e che, a sua volta, prevede più piste ciclabili, aree di sosta attrezzate per il turismo plein air, treni charter per viaggi enogastronomici, sentieri a piedi o a cavallo, con il coinvolgimento di cantine, bed & breakfast e agriturismi.
Già nel 2006 oltre 150 mila persone hanno viaggiato su uno dei 500 treni charter, organizzati da Trenitalia per scopi turistici, culturali o religiosi; altri 700 mila italiani hanno viaggiato in camper e ben 4 milioni di enoturisti sono andati per vigne e cantine. Ancora pochi, ma comunque in crescita del 20%, i turisti che viaggiano in bicicletta in Italia.
“E’ una nuova iniziativa che nasce per mettere in rete forme di turismo oggi scollegate tra loro ma che possono trovare un terreno comune nell’enogastronomia”, dice il presidente di Città del Vino, Valentino Valentini. Il piano prevede, inoltre, la formazione professionale degli operatori, la certificazione di qualità delle strutture e quella ambientale. “L’obiettivo – conclude Valentini – è di far crescere accanto all’enoturismo forme di viaggio lento, sostenibile e compatibile con la qualità e le caratteristiche dei nostri territori agricoli e rurali”.

Vai al post originale