Feed Gusto, notizie dal mondo dei prodotti tipici italiani, formaggi, vini e altri gustosi prodotti della cucina

La Saint -Vincent: festa dei vignaioli francesi

la-saint-vincent1.jpgPerché i Francesi hanno scelto Vincent come protettore dei vignaioli? Le ipotesi sono innumerevoli: Vincent contiene la parola “Vin”; il martirio di San Vincenzo ha tratti che assomigliano alla vite: la pianta ha un aspetto contorto, sofferente come può averlo un martirizzato, viene legata, tagliata, da essa si asportano i frutti per spremerli ed ottenerne un succo simile al sangue. Inoltre fra le torture al quale fu sottoposto sembra vi sia quella del torchio e della deposizione su fondi di bottiglia!

Niente a che vedere con ciò che oggi esprime la festa che si tiene attorno al 22 gennaio in molte parti della Fancia, ma soprattutto in Borgogna e nella regione dello Champagne. Gli agricoltori locali ripetono l’antico proverbio « c’est à la Saint-Vincent que l’hiver s’en va ou reprend »

Nello Champagne
Sabato 13 gennaio 2007, la celebrazione della Saint Vincent si è svolta alla presenza di un migliaio di persone, di 90 confraternite e di 110 case vinicole produttrici di Champagne.

In Bourgogne
La Saint-Vincent si festeggerà il 21 gennaio 2007 a Beaune, il 27 e 28 a Nuits-Saint-Georges

Ovunque in Francia
Da Visan (Vallée-du-Rhône), ad Arlay (Commanderie des Nobles Vins du Jura), da Eauze (Côtes-de-Gascogne) a Ferrières-en-Gâtinais (che dai tempi della fillossera possiede vigne solo negli aneddoti), passando per la Commanderie du Bontemps del Médoc e del Graves, feste locali annunciano la ripresa del ciclo della coltura della vigna che si estrinseca nella potatura della viti.

Vai al post originale