Feed Gusto, notizie dal mondo dei prodotti tipici italiani, formaggi, vini e altri gustosi prodotti della cucina

Gli strumenti del Vino.

tastevin2.jpgIl Tastevin o Tatevin rappresenta oggi un oggetto simbolo del sommelier anche se spesso è sostituito dai bicchieri da degustazione. Era già adottato in Francia nel XVII secolo presso le famiglie borghesi e si diffuse tra il XIX ed il XX secolo. Questo strumento di degustazione fu realizzato in legno e metallo per consentire ai coppieri di trasportarlo a cavallo ed evitare che si rompesse. Il decanter è un particolare contenitore in vetro o cristallo a forma di anfora. Si presenta rotondo e largo alla base, per poi stringersi al collo che risulta lungo circa quindici centimetri.

decanter.jpgQuesta forma ad anfora permette di ossigenare al meglio quei vini che a causa di un invecchiamento prolungato hanno subito un processo di riduzione. E’ usato anche per la separazione del liquido dai suoi possibili sedimenti, ossia per la decantazione del vino. Il termometro a lettura rapida è un utile strumento per il sommelier per verificare la correttezza della temperatura di servizio del vino. Il termometro si può utilizzare inserendolo direttamente nel collo della bottiglia quando è piena, ma per misurare correttamente la temperatura del vino è preferibile introdurlo nel bicchiere da degustazione perché il vino versato nel bicchiere ha una temperatura superiore di circa due gradi rispetto a quello in bottiglia. Dopo l’uso, il termometro va ripulito con un panno asciutto

Vai al post originale