Feed Gusto, notizie dal mondo dei prodotti tipici italiani, formaggi, vini e altri gustosi prodotti della cucina

Vino

What's America?

In genere non mi piace rimbalzare post di blog altrui, anche so moolto più autorevoli, su queste spiagge (tanto per rimanere in tema di vacanze). Questa notiziola però merita assai!
Siccome il problema dell'etichettatura del vino è molto sentito anche negli Stati Uniti, il Center for Science in the Public Interest (mica pizza e fichi!!) ha proposto una nuova etichetta che contenga tutte le informazioni nutrizionali dei vini rossi, bianchi e da dessert, evidentemente affinché il problema endemico dell'obesità che affligge il paese più ricco del mondo possa essere combattuto più efficacemente, ed il bevitore consapevole possa essere anche informato delle pericolose sostanze contenute nella sua amata bottiglia.
............................
..........................................
.............................................................

Vai al post originale...

Beta testing : il sito dell'azienda Paolo Scavino

paolo-scavino.jpg

Si è parlato molto in questi giorni, del nuovo sito dell'azienda vitivinicola Paolo Scavino, quasi fosse un "evento" che un'azienda si fa o rifà il sito. Purtroppo non dovrebbe essere un evento ma in Italia lo è e ce la teniamo così. Sono parzialmente giustificati i toni entusiastici di alcuni, se non altro per il fatto che il sito è stato realizzato come un vero progetto editoriale, con la collaborazione di uno specialista per i testi (Michele Marziani) e di uno per le foto (Davide Dutto) ed è encomiabile lo sforzo di qualsiasi azienda che investa due lire per stare al passo ed offrire qualcosa di utile ai propri estimatori, appassionati e clienti. Il chiacchiericcio mi ha indotto a fare un sopralluogo e qui di seguito mi permetto di sottolineare alcuni aspetti positivi e negativi a mio avviso degni di nota, sia pur rilevati a seguito di una visita forzatamente breve.

Vai al post originale...

Cosimo Mele all'uncinetto

Inauguro con questa segnalazione la nuova categoria "Perle" : robe che vedo o leggo in giro e che mi hanno travolto, nel bene o nel male. L'amico Dante De Benedetti, in arte JF Sebastian, sul suo blog ROTFL! fa l'uncinetto alle dichiarazioni di Cosimo Mele: si, l'Onorevole.

Vai al post originale...

A trenta secondi dalla fine

a-30-secondi-dalla-fine.jpg

L'altra sera, divano, dopo una giornata a spasso tra sentieri dolomitici e invitanti profumi di selvaggina in altrettanto accoglienti rifugi. Insieme ai due amici che ci hanno accompagnato in montagna per quei 7 giorni stiracchiati di vacanza cominciamo a guardare un film cult : "A 30 secondi dalla fine", con uno strepitoso Jon Voight nel ruolo dell'evaso. E' un film vecchiotto (della metà degli anni '80) ma bello crudo, appassionante. Per farla breve, siamo sul più bello quando, di punto in bianco, senza alcun preavviso, il film viene letteralmente tranciato dal telegiornale ladino delle 22 e 10 per riprendere una mezz'ora più tardi. Ci guardiamo nelle palle degli occhi ammutoliti, quando constatiamo che il film, nel frattempo, aveva tranquillamente proseguito il suo corso sulla tv nazionale "normale". Mi chiedo se anche ai trentini che quella sera stavano guardando il film - che per combinazione lunare era programmato sulla rete 3 - non siano girati vorticosamente i garbasisi ? Ma, ditemi, per davvero in Trentino Alto Adige, boiata o film cult, non ci sono cazzi, alle 22.10 telegiornale ladino e chi s'è visto s'è visto ?!

Vai al post originale...

Digital divide, un problema del tutto evitabile

digital-divide.gif

Stavo leggendo questo articolo di Massimo Mantellini e una volta ancora si rafforza il fastidio nei confronti di quella sorta di "cartello" tra operatori delle telecomunicazioni (mobili e fisse), che impedisce la realizzazione di un sogno che ha davvero ben poco di irrealizzabile. Da diversi anni, una volta al mese, con regolarità, mi intrattengo una ventina di minuti al telefono con un esperto commerciale dell'area business di Vodafone - il mio operatore mobile - cercando di comprendere perché non esista ad oggi una FLAT decente e vera, in grado di non farti spendere 4 euro all'ora, di darti un tot di traffico e poi segarti le gambe per ogni MB in eccesso o i minuti contati oltre i quali paghi una follia. L'operatore è sempre più imbarazzato e ha sempre meno argomenti. Di lì a poco cederanno mi dico sempre. C'è qualcosa di buono da parte di Wind ma devo andare a studiare prima di crederci.

Vai al post originale...

Vino dei Blogger # 9

vinodeiblogger9.jpg

Chi legge queste pagine sa che non sono un grande amante di tutte quelle iniziative a catena che solitamente nel mondo dei blogger vanno sotto il nome di "meme" ma il tema del "Vino dei blogger" lanciato questo mese dal blog "Il Maiale Ubriaco" è forse uno dei più stimolanti : il vino come emozione. Sono moltissimi i vini che mi hanno procurato un sincero trasporto e che fin dal primo assaggio si sono impressi indelebilmente nella mia memoria, scolpiti. Per questo pezzo ero tuttavia indeciso tra due vini in particolare : un grande Pinot Nero di Borgogna (il miglior Pinot Nero mai bevuto fino ad oggi, di Millot) ed un Barbaresco del 1969 di Vietti bevuto immediatamente dopo la faticosa conquista della laurea in legge. Ho optato per il secondo forse perché associato ad un ricordo così lieto e liberatorio come la FINE degli studi "istituzionali". E' una degustazione un po' risalente, perdonate eventuali errori di "gioventù".

Vai al post originale...

Il vino dei Blogger - Capitolo 9: Amarore

ibottigliatrice.jpg

Diavolo di un Maiale . Ecchè, si fa così? Mettere a nudo un’emozione, scoprire il proprio cuore è una cosa che richiede circospezione, confidenza, intimità. E invece…oplà! Via, a raccontare la propria anima. No, non si fa così. Ma in questo giochetto sado-maso che è il Vino dei Blogger chi ha il pallino detta le regole. E allora sia, facciamoci del male!

Vai al post originale...

L'ora d'aria

Stacco una settimana. Sono stravolto, da gennaio tra meeting, vinix e nascita di Viola non ho avuto un attimo di tregua. Anche ai carcerati danno l'ora d'aria, me la prendo anch'io. Domattina parto, porto Viola ed Elena una settimana in montagna. Niente di eclatante ma con la bimba così piccola al momento non ci è venuto in mente nulla di meglio. Magari - mi piace sognare - recupero in autunno e mi faccio una capatina in Sicilia o nell'amata Corsica o in Sardegna, chissà. Mi porto dietro il pc. Devo. Ma spero di riuscire ad essere abbastanza assente, distratto, rilassato. A presto.

Vai al post originale...

Previsioni Vendemmiali 2007

vendemmia2.jpg

Puntuale, come un appuntamento che non si può evitare, è appena stato diramato il rapporto sulle previsioni vendemmiali di Unione Italiana Vini ed Ismea. La vendemmia 2007 potrebbe essere ricordata come la più precoce degli ultimi trent'anni e con un quantitativo al di sotto di quello dello scorso anno, stimabile, attualmente, in un -5% circa, a livello nazionale, rispetto ai 50 milioni di ettolitri calcolati dall'Istat per il 2006. E' quanto emerge da una ricognizione sullo stato dei vigneti svolta da Ismea e dal settimanale "Il Corriere Vinicolo" dell'Unione Italiana Vini, nella prima decade di luglio.

Vai al post originale...

Chiudiamo i blog di gruppo

E' una decisione sofferta ma dopo qualche mese di prova con i "blog di gruppo" (quelli dedicati alle specifiche figure professionali), ho maturato la convinzione che la cosa non funziona. Sono stati numerosi gli sforzi per coinvolgere addetti ai lavori ma salvo isolati contributi - per i quali ringrazio i relativi autori - non c'è stato quell'utilizzo che speravo si concretizzasse. Proababilmente non era il mezzo giusto oppure l'idea di un blog di gruppo non è piaciuta. Resto convinto che fosse un'opportunità interessante, tanto più che era gratuita ma non tutte le ciambelle possono venire col buco e quando un progetto proprio "non va" bisogna anche saperlo riconoscere.

Vai al post originale...


Pagina 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20